• Home
  • IT
  • STSA - L’associazione svizzera del commercio di materie prime e dei noli marittimi

STSA - L’associazione svizzera del commercio di materie prime e dei noli marittimi

Il settore del commercio di materie prime in Svizzera

Il polo svizzero del commercio di materie prime è principalmente presente sull’arco del Lago Lemanico, nel canton Zugo e nella regione di Lugano. Il settore rappresenta un attore fondamentale per l’economia nazionale svizzera:

  • 4% del prodotto interno lordo
  • 35'000 impieghi diretti

La Svizzera è il centro nevralgico del commercio fisico delle materie prime a livello mondiale. Si commerciano soprattutto :

  • Caffè, cacao, cotone e prodotti specializzati
  • Petrolio grezzo e prodotti petroliferi
  • Prodotti agricoli (grano)
  • Metalli
  • Metalli preziosi
  • Energia

Il commercio di materie prime, una competenza svizzera di lunga durata

Il commercio di materie prime vanta una lunga tradizione in Svizzera. Ecco alcuni momenti importanti:

  • XV secolo: sviluppo delle fiere, in particolare a Ginevra
  • XVIII secolo: la famiglia Stockalper avvia il commercio transalpino
  • XIX-XX secolo: creazione delle aziende Volkart frères, André & Cie e Nestlé

Grazie alla sua apertura internazionale, la sua neutralità e il suo posizionamento nel cuore dell’Europa, il commercio in Svizzera si è potuto rapidamente sviluppare al termine della seconda guerra mondiale. Successivamente, a seguito degli eventi geopolitici, i commercianti esteri si sono insediati a Ginevra.

Oltre ai commercianti, il settore svizzero del commercio di materie prime vanta un polo di attori marittimi di primaria importanza. Secondo le statistiche dell’UNCED, la Svizzera è la 22° nazione marittima al mondo in termini di tonnellate.

Scoprite il nostro video sulla professione del commerciante di materie prime

A proposito della STSA

L'Associazione svizzera del commercio di materie prime e dei noli marittimi (STSA) è un’organizzazione senza scopo di lucro e apolitica. La STSA rappresenta gli interessi degli attori del settore del commercio di materie prime e dei noli marittimi, delle banche e delle aziende di servizi affiliate.

Nel 2006 è stata creata l’associazione ginevrina del commercio di materie prime, la GTSA. Nel 2014 la GTSA è diventata la STSA alfine di offrire una maggiore rappresentatività del settore a livello nazionale. STSA ingloba le tre associazioni nazionali e vanta oltre 170 aziende e istituzioni affiliate, oltre che ad un centinaio di esperti legati ai diversi gruppi di lavoro dell’associazione.

Organizzazione

Il presidente dell’associazione è David Fransen (Vitol) e dispone di un segretariato, con il Dr. Stéphane Graber quale segretario generale. Le decisioni vengono ratificate dal comitato direttivo che si riunisce almeno due volte all’anno.

Principali attività dell’associazione

STSA è un’associazione professionale molto attiva. A questo titolo opera su diversi livelli:

Sul piano legislativo, la STSA prende posizione secondo quanto richiesto dagli attori del settore. Tra i temi attuali possiamo citare il pacchetto per la riforma delle imprese (Riforma 3), la Legge sull’infrastruttura finanziaria (LInFi) o ancora i principi cardine dell’ONU sui diritti dell’uomo.

STSA ha molto a cuore la formazione e l’educazione. Propone quindi una completa offerta formativa:

  • Master in International Trading, Commodity Financing and Shipping (per gli universitari)
  • Il Diploma in Advanced Studies in Commodity Trading (per gli universitari o gli impiegati in cerca di nuove specializzazioni o di riqualifica)
  • La STSA Operator’s Certificate (per degli impieghi d’operatore junior)
  • Un programma breve, il Commodity Trading Fundamentals (due giorni di corso intensivo)

Inoltre la STSA è un partner privilegiato della SRIC, la Fondazione svizzera della ricerca sul commercio di materie prime.